innanzitutto grazie per esserti reso disponibile per questa intervista e prima di incominciare una domanda personale:

tutto bene?ti vedo un pochino sbattuto ?

tranquillo sono solo un po’stropicciato e scolorito per le solite manie del mio creatore che mi lascia settimane al sole,al freddo ,su di un prato,in mezzo a rami e ramaglie!!!!chissa’ cosa stara’tentando di sperimentare quel maledetto!intanto io sopporto e soffro!!!

ah questi artisti!!vi maltrattano e poi si prendono tutto il merito e tutti i complimenti!vero?

parole sante!!!!ti confido pero’che lui non mi maltratta con cattiveria,ma con amore e passione!

cosa provi ad essere attaccato ad un muro con persone che ti guardano e giudicano?

oramai ci ho fatto l’abitudine.penso solo che la cosa fa tremendamente arrabbiare il mio creatore!lui mi vorrebbe vedere sempre in mezzo alla natura o magari appoggiato su di un tetto!!sapessi gli imprechi !!!i quadri secondo lui dovrebbero prendere la pioggia per diventare vera arte!!!

ti e’ capitato proprio un tipo strano eh?ho conosciuto artisti che i loro quadri li trattano come fossero reliquie!

ad ognuno il suo!comunque io non mi lamento .stare all’aria aperta mi e’ sempre piaciuto!!!!e poi quell’aria snob delle gallerie d’arte mi ha sempre messo tristezza!sai che soddisfazione portare all’interno di posti asettici come le gallerie un pezzo di natura vissuta e consumata!!!!alla gente incomincia e piacere sai!

sono contento che le cose per te vadano meglio.una ultima cosa pero’:

come vivi il momento in cui vieni venduto?

guarda ogni quadro e’ preparato al momento di abbandonare il suo creatore!senno’che quadro sarebbe!!l’unica cosa che mi fa terribilmente incazzare e’la faccia del mio creatore quando mi lascia!sembra schifato quel maledetto!!!se la gente sapesse quanto tempo e passione ci ha messo per crearmi!!!!crede di fare il superiore ,ma si capisce che sta soffrendo a lasciarmi andare via!!!!!in fondo sono un pezzo del suo mondo che se ne va!!!!!!!!!!!!